“L’entusiasmo è il lievito che permette alle tue speranze di elevarsi fino alle stelle”, così diceva Henry Ford. E aveva ragione!

L’entusiasmo è una botta di energie, è il fuoco interiore che ci permette di arrivare ovunque.

Lo sperimentiamo quando ci troviamo di fronte a qualcosa (o qualcuno) di positivo, che sembra avvicinarci a un nostro obiettivo, conscio o inconscio che sia.

Vi faccio un esempio.

Immaginate di aver appena visto un annuncio di lavoro che sembra fare al caso vostro. Non solo è un lavoro che sapete fare, ma è anche quello che vorreste fare. In un istante vi ritrovate a fantasticare su come sarebbe lavorare in quell’azienda e vi sentite pieni di energie, di buon umore e di convinzione. Non perdete un attimo di tempo e inviate subito il curriculum, accompagnato da una lettera di presentazione da premio Nobel per la letteratura.
Vi sentite così carichi che non riuscite a stare fermi e sentite in voi gioia, speranza, determinazione.

Cos’è successo? Semplice: siete stati presi dall’entusiasmo.

E perché? Perché appena avete visto l’annuncio avete pensato che quello è il lavoro che riuscirà a farvi esprimere le vostre potenzialità, che vi farà guadagnare, fare carriera e sentire soddisfatti.
Insomma, vi siete entusiasmati perché avete sentito che è il posto giusto per voi, che contribuirà alla vostra felicità personale. E siete certi di avere delle chance di ottenerlo

IL DIO DENTRO DI NOI

Il termine entusiasmo deriva dal greco antico enthusiasmós , termine formato da en (in), theós (dio) e ousía (essenza). Letteralmente, potrebbe essere tradotto in “Dio dentro di sé” ed è, a mio parere, la descrizione perfetta per indicare questo stato d’animo.

Avere Dio dentro di sé significare avere il potere di creare la propria realtà, ed è quello a cui serve l’entusiasmo!

Ogni volta in cui abbiamo un obiettivo o un desiderio e sentiamo che, in qualche modo, possiamo raggiungerlo, ecco che proviamo entusiasmo. Proviamo entusiasmo perché abbiamo la speranza di realizzarlo e, anzi, ci sentiamo quasi come se fosse già reale.
In più, l’entusiasmo ci dà la motivazione per compiere le azioni necessarie a raggiungere l’obiettivo e trasformarlo davvero in realtà.

È uno stato interiore che nasce dalle nostre convinzioni, da ciò che crediamo di poter fare, e si riflette nelle nostre azioni, in ciò che effettivamente facciamo.

COME DISNTIGUERE L’ENTUSIASMO DALL’ILLUSIONE

Sono certo che tutti voi conosciate almeno una persona che si entusiasma facilmente, ma poi non conclude nulla. Un esempio? L’amico che si fa prendere dall’entusiasmo di imparare in breve tempo a suonare la chitarra, compra la migliore sul mercato, e dopo 1 mese di lezione abbandona tutto perché si aspettava che fosse più facile.

Queste persone cadono nel tranello dell’illusione.

È tutta questione di obiettivi.

Quando ci entusiasmiamo per obiettivi RAGGIUNGIBILI (imparare a suonare la chitarra in anni) , gli ostacoli, la fatica, i contrattempi non ci fermano e li affrontiamo con creatività.
Quando invece ci entusiasmiamo per obiettivi IRRAGGIUNGIBILI (imparare a suonare egregiamente la chitarra in tempi brevi), le prime difficoltà ci abbattono e ci portano ad abbandonare il progetto, o a metterlo in secondo piano. 

La sensazione di energia e di passione iniziale è la medesima in entrambe le situazioni, così come le speranze per il futuro; la differenza è data dalle azioni concrete e dalla perseveranza.

SI PUÒ COLTIVARE L’ENTUSIASMO?

Sì, ci si può allenare a essere entusiasti.
Ecco alcuni suggerimenti.

  • Trova dei buoni obiettivi.
    Come avrete capito, è importante avere degli obiettivi realisti e raggiungibili. Vi consiglio di scomporli in obiettivi più piccoli e concedetevi delle ricompense ogni volta che li raggiungete.
    Inoltre, scegliete degli obiettivi che siano davvero vostri.
  • Autostima.
    Se pensate di non farcela, chiaramente non ce la farete e sarà anche difficile trovare entusiasmo per tentare.
  • Godetevi il percorso.
    Essere troppo fissati sul risultato finale impedisce di dare la giusta importanza alle azioni che vengono compiute.
    Se desiderate imparare a suonare la chitarra, è bello anche che vi fermiate a godere di quei pochi semplici riff musicali che avete imparato dopo qualche lezione.
  • La gioia per le piccole cose di ogni giorno.
    La vita è dura, la quotidianità sa essere monotona, ma potete allenare il vostro entusiasmo rallegrandovi per le piccole cose di ogni giorno.
    Provate a tenere un diario della gratitudine, nel quale scrivere ogni sera 3 cose per le quali siete grati. Questo vi aiuterà a ritrovare la sensazione che la vita ha molto da offrirvi e a svegliarvi ogni giorno entusiasti delle sorprese che vi aspettano.

E ora, vi auguro un’entusiasmante vita!

Vuoi lavorare su te stesso e migliorare? Scrivimi.